IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 INCOMPIUTA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
InPuntadiPenna

avatar

Numero di messaggi : 983
Data d'iscrizione : 01.10.08

MessaggioTitolo: INCOMPIUTA   3/10/2008, 16:51



incompiuta...



Potrei parlarti d’amore se fossi capace. Potrei cominciare a dirti del mio mondo, di quando sono nato; di ciò che sono stato, di quello che ho sempre sognato o sono diventato. Potrei dirti dei miei amori, dei dolori più grandi, delle mie delusioni, del mio bisogno d’amore, del cercare di piacere a tutti i costi, del farmi accettare, stimare e considerare.

Potrei dirti del perché fuggo dall’amore e perché tremo quando vedo che si allontana.
Potrei spiegarti perché cerco di stringerlo nell’ angolo, ma poi mi atterrisce l’idea di viverlo, senza pensare, senza ragionare, in quel modo insolito, strano, assurdo e smisurato d’amare.

Ti potrei dire di me e dei miei infiniti perché.
Del perché quando sono razionale non riesco mai ad amare, del perché quando credo d’amare non riesco più a pensare o respirare.
Ti potrei spiegare perché il pensiero non passa mai dal cuore, o perché il cuore non sente le ragioni che la mente gli impone.

Ti potrei dire dell’amore negato, di quello sognato, dell’amore deriso o di quello umiliato, dell’amore ogni giorno inventato, di quello solo immaginato. Ti potrei dire dell’amore accarezzato di notte, di quello coccolato al buio, di quello tenuto al caldo nel forno per regalarlo al mattino.
Ti potrei raccontare dell’amore infilato nel cestino di una bambina, di quello nascosto nelle pieghe di un grembiulino che fece di una giornata banale la più bella di una bimba innamorata.

Ti potrei parlare dell’amore con cognizione.
Dirti di quello che si stringe nel petto, che punge allo stomaco, che colora le giornate, che sa fare e disfare la vita, e di quello capace di trasformare la vita in poesia.
Potrei dirti dell’amore che sa uccidere la malinconia, di quello che sa far sparire le rughe e nascere il bisogno di una vita frenetica.

Ti potrei dire di me, dell’amore che mi fece piangere, di quello che mi chiuse in un una gabbia, di quello che mi fece paura, di quello che abbandonai vicino ad un treno alla stazione una sera.
Potrei anche dirti di quello che andai a recuperare col fiato in gola prendendo quattro aerei nella stessa giornata.

Potrei di sicuro, certo che potrei.

Con te potrei, lo sento.

Ma per farlo mi dovrei fidare di te.

Mi dovrei convincere che posso farlo senza farti soffrire. E quindi prima mi dovrai giurare che non soffrirai per me, che non mi rinfaccerai le parole che dirò o quelle che scriverò e nemmeno quelle che un bel giorno, come per magia, mi rimangerò.

Oggi non ti parlerò d’amore, ma ti parlerò di me...


http://inpuntadipenna.org/diario-pagine-f10/incompiuta-t545.htm


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
INCOMPIUTA
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: PUBBLICAZIONI PER AUTORE :: Penna Libera-
Vai verso: