IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Una vita tra le vigne

Andare in basso 
AutoreMessaggio
InPuntadiPenna

avatar

Numero di messaggi : 983
Data d'iscrizione : 01.10.08

MessaggioTitolo: Una vita tra le vigne   3/10/2008, 18:26


Hai paura di un tempo contrario. Non di segni sul volto; quelli sono tuoi di vita come i miei e forse li amiamo. Temi altro per te e non solo. Quello che circonda l’alone grave degl’altri. Esistenze non tue a cui per sentimento annusi d’appartenere. Giorni d’attese crudeli, senza faccia di perdono. Attraversate da un male inquieto, arrabbiato, caparbio. Un dolore senza risposte porta dura bestemmia e rende monche le parole. Così di lato anch’io taccio brutti pensieri abbozzando una forma. C’è freddo in quello sguardo incontrato ieri per caso; un peso oscuro come di trave addosso. Un libro aperto alla paura il suo; lascia nudi, smarriti, senza Dio. Lei sente quel male insinuato che non si scaccia. Nulla può allontanarlo adesso. Come ciclo beffardo in stagioni maledette, si rinnova il male. Non cercano ribalta le amarezze, ma dietro quegli occhi estranei, c’è destino duro da compiere. Un castigo più alto dell’essere condanna. E tu amica sua discreta, hai già ricordi storti di un calvario. Dentro mesti sorrisi ingoiati a fatica accendi raggi per lei, sperando d’averne altri da mostrare a chi resta, quando qui non sarà più il suo tempo. Avanti per due nel buio dell’anima dando senso all’amicizia, è cosa che nutre, commuove. Come un peso nascosto tra parole non dette in silenzi che non quietano il dolore di entrambe. Scrivo per lei, per te, per tutto quello che della vita non accetto di comprendere. Vorrei, ma il callo non è abbastanza spesso per lasciarmi scivolare un vento tagliente addosso senza sentirne il pizzicore. Troppi i destini inversi già attraversati, costretti a non completare il viaggio. Ho miseri strumenti umani, con loro misuro il senso di giusto. Non basta il credo di una fede per accettarne muto il disegno. Ora lascio tutti i pensieri andare alla deriva di questa vita bastarda che avanti corre mostrando la schiena. Mentre tutto oltrepassa senza aspettare nessuno, io cammino il mio passo incerto tra le vigne accompagnandolo al tuo. Prendi le mie mani ora e chiudi i tuoi occhi. Si! Sono ardenti lo so. Il calore che senti è tutto ciò che posso offrire oggi al tuo cuore spaventato, intirizzito dal gelo di un inverno vicino e malvagio.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
Una vita tra le vigne
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Non vivere mai senza vita!
» BUON COMPLEANNO AURINO VITA MARIA
» Buon compleanno Vita Maria
» LA SFIDA DEI NUMERI UNO
» LΩttoelottΩ.... L'era della Fenice

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: PUBBLICAZIONI PER AUTORE :: Tenore58-
Vai verso: