IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 NASO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
InPuntadiPenna

avatar

Numero di messaggi : 983
Data d'iscrizione : 01.10.08

MessaggioTitolo: NASO   1/10/2008, 23:45

mi ha molto interessata la proposta dei sensi ma ero fuori tempo massimo
un pezzo che ho scritto tempo fa al quale sono affezionata
naso, olfatto, profumo, ricordo, tutte parole che per me sono legate indissolubilmente

Anni fa scopersi Süskind che definiva il profumo fratello del respiro, respiro a cui non ci si può sottrarre perché è l’essenza della vita e chi lo domina domina il cuore.
Ma l’olfatto che incidenza ha nella mia vita.
Immensa, e mi torna in mente un epigramma stupendo che ha suscitato in me invidia profonda per la persona che ha ispirato questi antichi versi:
Mando un profumo soave, non te, ma il profumo onorando:
tu puoi anche dare profumo al profumo.
L’assenza di profumo ha però il medesimo impatto emotivo e rammento il deserto, il profumo vuoto, inerte, limpido, portato dal vento che…. è il profumo migliore: non sa di nulla.
Se penso a una persona, il mio ricordo immediato è del suo profumo, unico, individuale, quasi una sorta di impronta digitale.
Credo che ciascuno di noi abbia un suo profumo segreto, che lo segue dalla nascita, unico e irripetibile, suo e basta.
La domanda successiva che mi pongo è se sia giusto che lo incaselli e lo cataloghi nella mia memoria per avere la tranquillità di esistere derivata dall’averne penetrato il segreto, o se è molto meglio che rimanga segreto ed insondabile all’interno di ciascuno di noi.
Un naso che convive assai male con questo suo immenso dono, mi ha chiarito che il profumo non deve coprire, ma deve esaltare l’individualità.
Il profumo è maieutica, è l’interprete che dà la traduzione dei ricordi, dei desideri, delle atmosfere, delle emozioni, allocando in una perfetta sinfonia l’alfabeto degli odori.
E’ per me ricordo, memoria, spesso rimpianto.
E come dice il poeta, l’onda della ricordanza, dolce e dolorosa, che viene arginato dal nulla.
Forte e invincibile perché oltre il potere sulle cose, al di là di ogni sogno, racchiuso nel cerchio di un respiro.
Destinato a scomparire, ma cosciente che il suo ricordo aggiunge un ragnatela fittissima al breve attimo della nostra vita.


http://inpuntadipenna.org/in-punta-di-prosa-f1/naso-t1372.htm
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
NASO
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: PUBBLICAZIONI PER AUTORE :: Liesma-
Vai verso: