IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 LUCA E RAFFAELLA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
InPuntadiPenna

avatar

Numero di messaggi : 983
Data d'iscrizione : 01.10.08

MessaggioTitolo: LUCA E RAFFAELLA   4/10/2008, 15:11

* testo revisionato

Luca e Raffaella sono gemelli. Due pugni di carne da un solo slabbrato ventre. Corpi troppo magri per i loro undici anni.
Battuta e vinta dagli stenti, la madre si prostituisce per pochi euro dove la città si deteriora in baracche e in muri che recintano spazi vuoti, lucertolati d’estate e luridi di pioggia d’inverno. Ha soltanto vecchi per clienti: chi ha le labbra marce non prova schifo per una puttana con i denti laschi e rotti.
I bambini sanno del lavoro della mamma, perché i compagni di classe glielo ricordano sempre e ogni volta che corrono il rischio di dimenticarlo. Arrivano a scuola tenendosi per mano. La madre si ferma due isolati prima e lì, nascosta, li aspetta all’uscita.
Luca è calmo, ma cede all’ira quando le offese lacerano la pelle scura e raggiungono il cuore. Raffaella è tutta negli occhi di luce viva, ma piange quando le altre bambine le guardano le scarpe scrostate. Le stanno spuntando i seni che, insieme agli occhi belli, potranno tracciare la strada futura alle gambe.
Madre e figli abitano nelle due stanzette in cui la nonna si sta consumando. La bocca della nonna riesce ancora a sorridere, ma gli occhi non sono più capaci di nulla. Se i nipoti non riescono più a restare in classe, perché nei loro ventri il dolore cessa di restare in silenzio, la vecchietta viene a prenderli e, quando si allontanano, i tre corpi bambini scompaiono lentamente, come in un film muto.
Gli occhi di Luca e Raffaella sanno leggere, ma si arrendono presto alla stanchezza. Le loro mani sanno scrivere, ma le parole si rifugiano fra le dita. Le loro bocche parlano, ma i suoni si smorzano a metà della corsa. Le loro orecchie ascoltano, ma comprendono con chiarezza solo la distanza feroce di chi parla.
Io li incontro ogni giorno e, dopo aver rubato un sorriso, mi chiedo quale eucaristia sarà celebrata con il loro sangue e la loro carne.



http://www.inpuntadipenna.org/in-punta-di-prosa-f1/i-corpi-sono-segnati-t502.htm
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
LUCA E RAFFAELLA
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: PUBBLICAZIONI PER AUTORE :: Gocciadisplendore-
Vai verso: